domenica 22 gennaio 2023

Le migliori scrittrici del mio 2022- Anna Maria Ortese e la perenne estraneità al reale

Ciao! 

Eccomi a presentarvi la seconda (non in ordine di gradimento!)  scrittrice che ho amato nel corso delle mie letture del 2022: Anna Maria Ortese!^^



Conosco e amo l'autrice già da diversi anni ormai, in particolare dopo aver letto i celebri "Il mare non bagna Napoli" (raccolta di racconti davvero notevoli) e "L'iguana", un romanzo criptico ma molto affascinante.

Tuttavia nel 2022 ho deciso di cimentarmi con un suo romanzo che mi incuteva incredibile timore, ma che poi ho amato alla follia: "Il porto di Toledo" (Adelphi). Una vera e propria "autobiografia trasfigurata", dove il confine tra realtà e immaginazione trascolora fino ad annullarsi.


Qualora decideste di imbarcarvi in questo viaggio, preparatevi a mollare gli ormeggi e lasciarvi trasportare nella terra immaginaria di Toledo, che forse è la Napoli dell'infanzia vagabonda della scrittrice, forse no: il mare è lontano, pericoloso, ha inghiottito tra le sue acque l'amato fratello e la piccola "toledana" rimasta a casa, nella sua angusta stanzetta, osserva malinconica un futuro che non riesce ancora a vedere. Come un fiore selvatico è esposto alle intemperie e sembra dipendere solo dalla benevolenza del cielo per la sua sopravvivenza, ma anche lei troverà-forse, per un po'-qualcuno che la capirà e proverà-invano- a riportarla nella realtà. Ma alla fine, come la misteriosa iguana a cui si paragonò in un altro romanzo, Ortese/Toledana sfugge a ogni legame, a ogni definizione e classificazione.

"Accadeva per me che i sogni mandassero gran rumore, e la vita nessuno"


Il secondo libro di Ortese che ho letto nel 2022 è una raccolta di racconti dal titolo "L'infanta sepolta", edito sempre da Adelphi (anche se purtroppo non ancora in edizione economica). Questi racconti sono davvero uno più bello dell'altro e spaziano da quelli puramente mistici a quelli più quotidiani, tuttavia sempre con uno sguardo che spazia oltre la realtà, rivolto ad Altro.


Infine voglio consigliarvi caldamente un libro che non è stato scritto da Anna Maria Ortese, ma di cui lei è decisamente protagonista: "Il mistero di Anna", di Simona Lo Iacono (edito da Neri Pozza)!



In questo breve ma denso romanzo i fatti salienti della vita di questa straordinaria scrittrice si intrecciano con le vicende della piccola Anna, bimba napoletana molto portata per la Letteratura ma proveniente da una famiglia modesta, che nel 1968 dopo aver scritto un racconto vince una settimana da trascorrere con la scrittrice a Milano, dove ormai vive. 

I romanzi e racconti di Anna Maria Ortese sono tutti editi da Adelphi e questo mese scontati del 20%, quindi è il momento più opportuno per provare a conoscerla!^^

Per iniziare consiglio "Il mare non bagna Napoli", che rappresenta una buona introduzione ai temi cari all'autrice.

A presto :*

Nessun commento:

Posta un commento