martedì 23 gennaio 2018

Classifiche nella Brughiera #5 - I più bei dieci film/miniserie tratti dai Classici ^^


Ciao a tutti! :D

Dal momento che le recensioni scarseggiano (ma arriveranno presto...speriamo! xD) inauguro con scandaloso ritardo il nuovo anno del blog (il terzo *_*) con un post un po' più frivolo...vi parlo infatti di cinema, e in particolare di film e serie tv tratte dai Classici ottocenteschi che tanto amo :D 
Non so se capiti la stessa cosa a voi, ma io riesco ad apprezzare una trasposizione cinematografica solo a distanza di tempo: se guardo il film subito dopo aver letto il libro il confronto serrato è inevitabile, e anche il miglior film non può che uscirne sconfitto. Ma se lascio che il libro "sedimenti" almeno per qualche mese e poi guardo il film, l'effetto è completamente diverso: ritrovo i personaggi con piacere e mi godo senza troppi pregiudizi l'interpretazione che il regista ha saputo dare alla storia! ^^
Eccovi dunque la classifica dei dieci film tratti da Classici ottocenteschi che più mi sono piaciuti. Ahimè ho dovuto lasciarne fuori molti che sono a dir poco meritevoli, ma ho preferito concentrarmi su quelli che mi hanno davvero rubato il cuore o che mi hanno piacevolmente sorpresa pur essendo poco noti, in modo da farvi scoprire qualcosa di nuovo ^^ Ad ogni film accompagno una scena che mi ha colpita o il trailer, così da farvene assaggiare un po' l'atmosfera :D

Come al solito, iniziamo dall'ultimo per arrivare al primo in classifica!

10) The Way We Live Now (La vita oggi)


Lo ammetto, mi sono fiondata a vederlo non appena ho saputo che c'era Matthew MacFadyen tra i protagonisti (ho un debole per lui, e infatti lo troverete in più punti di questa classifica xD ). Qui tra l'altro interpreta un ruolo per lui davvero insolito (quello del giovane scioperato combinaguai), in cui però non l'ho apprezzato al 100%.
Si tratta di una miniserie tratta da un libro di Anthony Trollope, autore inglese che mi piace molto ma che non leggo spesso perché quasi nessun suo libro conta meno di ottocento pagine, e da qualche anno a questa parte i tomoni di tale calibro mi spaventano un po'. Per farvi un'idea dello stile, immaginatelo come un cugino di Charles Dickens con un'insana passione per la Legge e i tribunali xD Il libro per fortuna è stato tradotto in italiano dalla Sellerio, e lo trovate con il titolo La vita oggi ^^
Un ricco uomo d'affari proveniente da chissà dove crea scompiglio in città attirando un bel po' di gente nelle sue mire. Speculazioni, debiti di gioco, matrimoni d'interesse, nuovi ricchi e nobili caduti in disgrazia sono gli ingredienti di questa storia molto cinica e realista, che potrebbe essere stata scritta oggi!

Consigliato a: chi ama perdersi tra mille personaggi e scoprire fin dove può spingersi l'umana bassezza per denaro.
Sconsigliato a: romantici incalliti, persone che odiano guardare i film sottotitolati (non essendo mai stato doppiato).

Trovate un video con musiche e qualche foto del film qui.


9) Daniel Deronda



Tratta dall'introvabile (in italiano) libro di George Eliot con lo stesso titolo, questa miniserie ha per protagonista il giovane Daniel, che nel corso della vicenda si innamora di una donna avventata e avvenente (interpretata da una bravissima Romola Garai) e dopo molte peripezie trova il suo posto nel mondo.
Devo dire che mi ha incantata soprattutto per il "cattivo". Cavoli, è davvero inquietante come pochi! o_O Forse perché molto realistico. Tra l'altro è interpretato da uno dei bravissimi protagonisti di Downton Abbey (il padre delle ragazze, come potete vedere dalla locandina), e direi che spicca molto più dell'insipido protagonista, facendosi ricordare a distanza di tempo. Ma i personaggi che ho preferito (e che sicuramente saranno resi molto meglio nel libro...che spero di poter leggere, prima o poi!) sono le due protagoniste femminili: le opposte ma ugualmente affascinanti Gwendolen e Mirah, che si contendono il cuore del protagonista.
Come tutti i libri di George Eliot non c'è molto spazio per il romanticismo puro e semplice: i sentimenti sono complessi, a volte ben celati, ma molto profondi.

Consigliato a: chi ama le storie drammatiche
Sconsigliato a: chi cerca un period drama leggero e romantico.

Qui trovate il trailer, ma non guardatelo tutto perché non è ufficiale e rivela troppo del film! 


8) Wuthering Heights BBC 1998




Cime Tempestose di Emily Bronte è stato adattato in tutte le salse, compresa un'improbabile versione italiana con Alessio Boni che stravolge il finale in modo alquanto blasfemo! xD Cos'avrà dunque di speciale questa versione BBC del 1998?
Be', innanzitutto c'è un giovanissimo Matthew MacFadyen nei panni del giovane Hareton! xD E poi l'ho trovata davvero ben fatta per i costumi e l'atmosfera: anche se ho faticato non poco a seguirla, vista la totale assenza di sottotitoli.
Qui trovate una delle scene che ho preferito *_* Riguarda quella che anche nel libro è la mia coppia preferita, cioè quella Hareton/Cathy Jr. 

Consigliata a: tutti!
Sconsigliata a: solo a chi proprio non riesce a guardare film in inglese, data la totale assenza sia di doppiaggio in italiano che di sottotitoli (non esiste nemmeno una versione sottotitolata in inglese, che sarebbe già tanto! :( )


7) Il giardino segreto




Questo film del 1993 secondo me rende pienamente giustizia al capolavoro di Frances Burnett e alla sua magia! I piccoli protagonisti sono davvero bravi, in particolare l'interprete di Mary Lennox, scontrosa e musona al punto giusto xD


Qui trovate scene del film con la bella sigla del cartone animato giapponese arrivato in Italia nello stesso periodo :D
Consigliato a: chi non ha voglia di una storia d'amore, ma cerca una splendida storia di amicizia e crescita.
Sconsigliato a: nessuno!





6) Nord e Sud




Ho visto per la prima volta quest'ormai celeberrima miniserie nell'ormai lontano 2009: mi ha fatto compagnia mentre ero a Pechino per studiare in un momento in cui, nonostante la bellissima esperienza, non mi sentivo esattamente al massimo della forma...forse anche per questo avrà sempre un posto speciale nel mio cuore! <3
Poiché la bella edizione italiana del romanzo di Elizabeth Gaskell che ci ha regalato la casa editrice Jo March nel 2011 era ancora di là da venire, comprai il romanzo in lingua originale per mantenere la bella atmosfera della miniserie...ma neanche a dirlo mi scoraggiai dopo le prime pagine! xD Sono contenta comunque di averlo letto direttamente in italiano. Se ancora non la conoscete correte a vederla: la contrapposizione tra il placido sud rurale e il fumoso nord dell'Inghilterra riverbera nel cuore dei due protagonisti, il cui incontro/scontro ha come sfondo le prime lotte operaie del 1800...
Spero di non risultare troppo blasfema se dico che, a conti fatti, ho preferito la miniserie al libro: sarà che quest'ultimo non è tutto sommato il migliore uscito dalla penna di Mrs. Gaskell (date un'occhiata a Mogli e figlie!), sarà che i protagonisti Richard Armitage e Daniela Denby-Ashe sono perfetti...insomma, visto che ora c'è perfino in italiano è da guardare e riguardare ^^

Qui trovate una delle scene più belle ^^

Consigliato a tutti, sconsigliato a nessuno! 


5) Mia cugina Rachele 



Nuovissima (giugno 2017) questa trasposizione cinematografica dello splendido romanzo di Daphne Du Maurier (quello che, senza nulla togliere al celebre Rebecca, mi ha presa di più).
Una storia misteriosa, che gioca sugli sguardi, le supposizioni, le illazioni. Una storia dove quello che non si dice e non si fa è più importante di quello che si dice e si fa. Trovo che il film con Rachel Weisz e Sam Clafin sia molto fedele allo spirito del romanzo e da vedere assolutamente *_*
...Ma qualcuno mi spieghi come fa Rachel Weisz ad essere così a cinquant'anni! xD Secondo me dorme in una cella frigorifera xD 

Qui un video con la stessa canzone del trailer, tremendamente affascinante *_*

Consigliato a: chi ama le storie misteriose, dove niente è come sembra.
Sconsigliato a: chi ama avere certezze nei libri e nei film xD

4) Orgoglio e pregiudizio, di Joe Wright



Questo film non ha bisogno di particolari presentazioni! ^^
So che molti fan della versione BBC del 1995 storceranno il naso, e anch'io sono pronta ad ammettere che quella versione del capolavoro di Jane Austen sia la più fedele al romanzo: eppure è questa del 2005 con Keira Knightley e Matthew MacFadyen (sì, ancora lui, vi avevo avvertiti xD) ad avermi rubato il cuore! <3 Sarà perché grazie a lei ho scoperto e amato il romanzo, sarà per l'alchimia tra i due protagonisti o per il ritmo moderno che non guasta...comunque la amo e la riguardo sempre volentieri! Credo sia stato anche il primo dvd che ho comprato in assoluto con i miei soldi, indimenticabile xD

Questo finale alternativo non sarà il massimo della fedeltà austeniana ma mi ha fatta sciogliere (romantic mode: very ON!)

3) Little Dorrit




Questa miniserie della BBC è semplicemente magnifica! <3 La storia, essendo tratta da un libro dell' "inimitabile" Charles Dickens, non potrebbe essere più interessante e intricata: la giovane Amy Dorrit (Claire Foy) si occupa del padre che è in prigione per debiti, ma quando conosce Arthur Clennam (l'onnipresente Matthew MacFadyen) la sua vita per una serie di circostanze straordinarie inizia a cambiare...
Trovo che quello di Arthur Clennam, uomo non più giovanissimo e provato dalle delusioni ma non privo di dolcezza, sia il ruolo che più si addice a Matthew... anche meglio di Mr. Darcy! Da vedere assolutamente.

Qui trovate il trailer ^^


2) Northanger Abbey



Non so più quante volte ho guardato questo film delizioso by BBC, che ha per protagonista una giovane ma già molto espressiva Felicity Jones! Mi mette allegria ogni volta che lo guardo e credo sia imprescindibile per ogni austeniano che si rispetti.
So che molti non apprezzano Northanger Abbey: è un'opera giovanile (anche se pubblicata per ultima, postuma) e quindi lontana dai fasti della maturità di zia Jane... eppure proprio il tono apertamente umoristico e scanzonato da parodia del gotico me lo rendono così gradito.

Trovate un assaggio qui.


1) Jane Eyre, di Franco Zeffirelli





Ok, questo è un podio totalmente affettivo! ^^
Mi rendo conto che non sia fedelissimo al capolavoro di Charlotte Bronte, che come già saprete è anche il mio romanzo preferito in assoluto... ma in fondo sono molto esigente al riguardo, e credo che nessuna trasposizione cinematografica riuscirà mai a soddisfarmi! xD
Questo però l'ho visto per la prima volta quando avevo nove anni e me ne sono innamorata! Ho letto il libro solo diversi anni dopo, quindi per me Jane avrà sempre il volto di Charlotte Gainsburg :D Anche William Hurt si addice allo scontroso e non bello (capito, Cary Fukunaga?? Quale parte di "non bello" non ti era chiara quando hai scelto Fassbender per questa parte, nel 2011?? xDD) Mr. Rochester.

E poi ditemi, non è la più bella dichiarazione d'amore che abbiate mai visto, questa?




A presto! :*

domenica 31 dicembre 2017

Mega classificona di fine anno libroso - 2017 Edition :D #1


Ciao a tutti! :D

Eccoci arrivati in cima alla classifica dei libri più belli che ho letto nel 2017! :D
E siamo arrivati anche in fondo a quest'altro anno... spero che tutti voi possiate ricordarlo, in futuro, come un anno piacevole e per cui essere grati, anche se avesse contenuto solo qualche piccola gioia...perché come dice un canto che mi piace molto "le gioie semplici sono le più belle!"

Ma veniamo al libro che si trova al 1° posto e conquista la medaglia d'oro dell'anno!
Chi segue assiduamente il blog non si meraviglierà, poiché ho già tessuto in lungo e in largo le lodi sperticate di questo libro...


"Tardi ti ho amato", di Ethel Mannin


Perché questo libro scala la vetta della mia classifica?

Perché è uno dei libri preferiti di Papa Francesco...c'è bisogno di altre motivazioni?? :P
Scherzo, è un libro struggente e intenso come pochi, un libro che, se solo gli lasci un palmo di spazio, ti invade e non se ne va più.
Il titolo è tratto da un celebre discorso di Sant'Agostino che si riferisce a Dio:

"Tardi ti ho amato, bellezza così antica e così nuova, tardi ti ho amato! Ed ecco, tu eri dentro di me e io ti cercavo fuori di me".

Non voglio anticiparvi molto, vi basti sapere che parla di uno scrittore un po' superficiale di inizio '900 la cui vita verrà stravolta da un terribile evento...che tuttavia si rivelerà per lui una fonte di salvezza <3 
Trovate la recensione completa qui.


Il mio augurio per voi, per il 2018 che inizia domani, è proprio connesso al titolo di questo libro: che possiate vivere ogni giorno in pienezza, per non amare la vita in ritardo ma al momento giusto, cioè ogni giorno <3  

Auguri a tutti dalla Brughiera! :D 

sabato 30 dicembre 2017

Mega classificona di fine anno libroso - 2017 Edition :D #2


Ciao a tutti! :D

Penultimo giorno dell'anno e penultimo libro della Classifica 2017 in Brughiera! :D
A ci ho assegnato la medaglia d'argento del 2° posto?

A lui! :D




"Il castello blu", di Lucy Maud Montgomery

Perché il secondo posto?

Ho letto questo romanzo solo pochi giorni fa, quindi ammetto che originariamente non fosse in questa classifica xD Ma si è imposto al mio cuore con tale forza che non ho potuto non rivedere un po' l'elenco (spero che il romanzo rimasto fuori mi perdoni...gli dedicherò un extra xD) per concedergli il meritatissimo secondo posto!
Infatti è un romanzo ironico, fiabesco, con descrizioni mozzafiato della natura incontaminata del Canada...Insomma, secondo i miei gusti, assolutamente perfetto <3

Trovate la recensione completa qui

Vi aspetto domani per la consegna della medaglia d'oro al libro che si piazza al 1° posto! ^^


venerdì 29 dicembre 2017

Mega classificona di fine anno libroso - 2017 Edition :D #3


Ciao a tutti! :D

Eccoci arrivati al libro che si aggiudica la medaglia di bronzo del 3° posto nella classifica dei libri più belli che ho avuto la fortuna di leggere in questo ormai quasi terminato 2017...



"Le donne di troppo", di George Gissing

Perché il terzo posto?

Perché è un libro dall'attualità disarmante sebbene sia stato scritto a metà '800! Impossibile non affezionarsi alle protagoniste. E poi vanta quel pizzico di cinismo che per me non guasta mai...insomma, il romanzo perfetto in cui immergersi per stare con un piede nella nostra epoca e un piede nel passato xD
Trovate la recensione completa qui.


A domani, per scoprire a quale libro ho assegnato la medaglia d'argento del 2° posto! ^^



giovedì 28 dicembre 2017

Mega classificona di fine anno libroso - 2017 Edition :D #4


Ciao a tutti! :D

Con il libro che occupa il 4° posto ci avviciniamo al podio di questo 2017 letterario...vediamo quale libro è stato così fortunato da sfiorare la medaglia di bronzo! ^^




"La mia brillante carriera", di Miles Franklin

Perché?

Per l'ambientazione esotica (l'Australia!) e la protagonista insolita! Credo infatti che oltre a beccarsi il quarto posto in classifica questo libro si porti a casa anche il premio per la migliore protagonista dell'anno...l'antipatica, impulsiva, sincera e onesta Sybilla mi ha conquistata :D 

Trovate la recensione completa qui.

Da domani scopriremo quali libri hanno conquistato il podio, non perdetevi il 3° posto! ^^

mercoledì 27 dicembre 2017

Il castello blu, di Lucy Maud Montgomery


Ciao a tutti! :D

Tra le cose che più soddisfano un lettore accanito c'è il terminare l'anno con un libro stupendo, che finisce dritto nella rosa dei preferiti di sempre! *_*
Il romanzo che mi ha fatto terminare in bellezza l' "anno letterario 2017" è Il castello blu, romanzo per adulti della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery, che tanti di voi sicuramente già conosceranno per la serie di Anne of Green Gables (da noi meglio nota come "Anna dai capelli rossi").




La protagonista di questo romanzo (pubblicato per la prima volta in italiano dalla fantastica casa editrice Jo March) è la ventinovenne Valancy Stirling che, come Jane Austen insegna, non essendo ancora sposata alla sua "veneranda" età è ormai considerata una zitella senza speranza da tutto il suo clan. Bruttina, timida e remissiva, Valancy è molto insoddisfatta della vita che trascorre all'ombra di cugine graziose, con una madre conformista e zii terribili, che l'autrice descrive con un'ironia a dir poco spietata.
Solo nel castello blu che abita nella sua immaginazione Valancy può sentirsi libera e vivere una vita felice. 
Finché un giorno, consultando un medico all'insaputa di tutti, scopre di aver solo pochi mesi di vita a causa di un malattia al cuore. L'imminenza della morte elimina di colpo tutti i freni inibitori che avevano impastoiato la sua vita fino a quel momento, e Valancy può iniziare finalmente a vivere davvero...Le conseguenze saranno a dir poco imprevedibili!

Un romanzo geniale! Non mi stupisce che ai suoi tempi non sia stato capito: deve aver fatto arricciare più di un naso puritano! xD  Ho amato la protagonista e la sua ironia (a tratti mi ha ricordato alcune eroine di Elizabeth von Arnim), sono rimasta estasiata davanti alle sfolgoranti descrizioni della natura incontaminata del meraviglioso Canada (in un'altra vita voglio rinascere lì!! xD) e ho pianto calde lacrime in alcune scene da brividi <3 
Sapere che quando lo scrisse Lucy Maud era terribilmente infelice a causa della depressione del marito e della vita insoddisfacente che stava conducendo mi ha fatto ancor di più comprendere la necessità che aveva di scrivere un romanzo così dolce e ottimista, che calza proprio a pennello con questo periodo dell'anno <3
Certo, non posso negare che sotto certi aspetti sia un filino prevedibile...ma a volte ci sta, rilassa, fa sentire coccolati e protetti dalle avversità ^^

"Fuoco caldo-libri-agio-riparo dalla tempesta-i nostri gatti sul tappeto....ti sentiresti più felice, adesso, se possedessi un milione di dollari?".

No, è davvero difficile immaginare di essere più felici, quando si vive in un simile quadretto!

Mi dispiace solo non avervelo potuto consigliare (di nuovo, perché in realtà ve ne avevo già parlato quando è uscito, la scorsa primavera ^^) prima di Natale, in modo che poteste farvelo regalare! 
Ma se siete tra i fortunelli che hanno ricevuto per le feste un buono da spendere in libreria e siete indecisi su cosa prendere, vi consiglio caldamente di includere questo :D

Titolo: Il castello blu
Autrice: Lucy Maud Montgomery
Casa editrice: Jo March
N. Pagine: 235
Prezzo Cartaceo: 14 euro
Ebook: No

Mega classificona di fine anno libroso - 2017 Edition :D #5


Ciao a tutti! :DD

Siamo ormai a metà della classifica librosa 2017 della Brughiera...oggi diamo uno sguardo al libro che si trova al 5° posto! ^^




"La ragazza con la macchina da scrivere", di Grant Allen

Perché lo troviamo qui?

Moltissimi elementi di questo romanzo lo rendono un unicum tra le mie letture: il fatto che sia scritto da un uomo di inizio '900 che pubblicava sotto pseudonimo femminile in primis, per arrivare poi a un finale non scontato che esalta la solidarietà femminile ai massimi livelli. La storia poi è frizzante e piacevole.
Oltre al quinto posto nella mia classifica direi che si aggiudica anche il "premio simpatia" dell'anno, perché mi ha davvero divertita :D
Trovate la recensione completa qui.

Domani ci avviciniamo al podio, con il libro che occupa il 4° posto! :D